REFLESSOLOGIA DEL VOLTO: SEMPLICE E UTILE - C. ASMONE

2018-04-27

 

Ci sono tecniche antiche come il mondo, usanze che l’Uomo ha fatto sue dall’inizio dei tempi, rimedi semplici che l’hanno aiutato a modulare malattie e a migliorarne i sintomi. Le riflessologie ne fanno parte di questo gruppo di manovre, utili per riequilibrare organi ed organismo, codificate nel tempo un po' per osservazione ed un po' per istinto, e così tramandate a noi al giorno d’oggi.

Scuola di Coo in questo articolo ripropone tra queste la riflessologia facciale, una tecnica che aiuta a migliorare le condizioni di diversi organi. Come in molte parti del nostro corpo, anche nel viso possiamo trovare una “somatotopia”: ogni punto del volto rappresenta un organo del nostro corpo, e la sua stimolazione, attraverso la digitopressione, ne consente una attivazione modulante riflessa.

Attraverso circuiti neuronali riflessi infatti, fitte connessioni nervose, la stimolazione dei punti del volto è in grado di migliorare afflusso e deflusso sanguigno negli organi correlati, ponendo le basi per un miglioramento della loro fisiologia. E se stanno meglio gli organi sta meglio l’intero organismo!

Così potremo ottenere nel tempo anche una migliore gestione dello stress, ma anche una stabilizzazione del tono dell’umore, con una “visione più positiva” in generale.

La tecnica in fondo è molto semplice: munendosi di una mappa dei punti riflessi del viso e mettendosi di fronte ad uno specchio, è sufficiente massaggiare in modo circolare in senso orario i punti indicati dalla immagine.

Ogni massaggio delicato effettuato sulla pelle comporta la liberazione di endorfine ( e come tale è sempre utile e positivo, poichè rilascia immediatamente una sensazione di benessere). Quello effettuato sui punti riflessi, lavora in maniera analoga ma precisa sugli organi correlati.

Ne consegue un immediato stimolo al riequilibrio funzionale, che si traduce nel miglioramento dell’attività dell’organo, migliore sopportazione agli stimoli negativi, miglior equilibrio immunitario.

Per stabilizzare il risultato conviene ripetere la stimolazione per 5-6 settimane, un paio di volte a settimana.

Semplice e utile!