Magia di Novembre - Caterina Asmone

2017-11-01

 

Eccoci a novembre, un mese importante per chi vive coi ritmi della natura, cari alla nostra Scuola di Naturopatia, Scuola di Coo.

Novembre deve il suo nome all’antica Roma, poichè prima della riforma di Giulio Cesare questo era il nono mese dell’anno, che partiva da Marzo. È anche il mese che sancisce la fine dell’anno agrario, la fine dei raccolti e l’inizio del riposo della terra, fino al risveglio primaverile.

L’inizio di novembre vede un altro evento ricco di simbologia, che oggi modernamente chiamiamo festa di Halloween.   È probabile che la sua origine sia celtica, e prenda inizio con la festa dello Samhain, che significa “fine dell’estate”.

Si tratta di una festa che non nolo segna l’inizio della seconda parte dell’anno celtico, cioè l’inverno, e l’inizio del nuovo anno agricolo, ma va oltre.  La notte tra il 31 ottobre ed l’1 novembre secondo la tradizione celtica, è particolare, è magica: è il momento in cui l’invisibile diviene visibile, il mondo nascosto dei morti può comunicare coi vivi.  

Con l’1 ed il 2 novembre, nel giro di 24 ore, si celebrano la vita e la morte, la fine e la rinascita, in un eterno ciclo che accompagna ogni evento di Madre Natura.

Siamo in pieno autunno, e, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, questo mese è associato al Metallo e ai Polmoni.  Questo periodo permette di programmare una nuova organizzazione, ponendo nuovi limiti all’espansione che si era avuta in estate. Tutto si assopisce, tutto porta all’introspezione, al raccoglimento, all’espansione dell’energia interiore.  È un ottimo momento per progettare nuove cose da porre in essere senza fretta in primavera.  Una passeggiata in mezzo alla Natura in questo periodo può essere di notevole aiuto alla creatività, la magia dei colori autunnali è sotto gli occhi di tutti.

L’”energia dei polmoni” è quella del “lasciare andare”.  Chi è vicino alla Naturopatia sa quanto sia importante lasciar fluire le cose, e novembre è il mese migliore per usufruire a pieno dell’energia che liberamente scorre.

Cominciano i primi freddi, e la necessità di calore può cominciare a farsi sentire. Utili allora le tisane, che oltre al calore possono apportare preziosi integratori utili in questa fase di recupero.

Ed allora perché non farsi una Tisana al Roobois o tè rosso africano?

Il Rooibos è ricco di vitamina C, magnesio, fosforo, ferro, zinco e calcio, è considerato una bevanda adattogena, ed  è privo di caffeina  ciò lo rende adatto anche ai bambini.

 

Ma se vogliamo rimanere nella tradizione mediterranea, noi della Scuola di Coo consigliamo una buona tisana detossificante a base di Tarassaco (depurativo e antiinfiammatorio), Bardana (azione drenante), Tè verde (antibatterico naturale) e Cardo Mariano (epatoprotettore).

Ma Novembre è anche il mese in cui la Natura si rigenera, dopo aver dato la sua energia ai raccolti, per questo dovrebbe essere ricco di piogge.

 Non a caso un antico proverbio recita così: “se di novembre tuona l’annata sarà buona”, e allora tanti tuoni per tutti! 

 

Caterina Asmone